Oratorio di San Protaso al Lorenteggio

1 anno fa
|
Municipio 6
A più di 30 anni dall' intervento di ristrutturazione della Chiesina operato dall' ASCOLOREN e dal Lions Club Milano Host e diretto dall' arch. Luigi Maria Guffanti , si rende necessario un nuovo intervento sia sull' edificio medioevale che sulle aree esterne , compreso il retro , risistemando completamente il vialetto di accesso previa nuova pavimentazione , posa di segna passi luminosi , inserimento di scivolo di accesso , panchine di sosta , aiuole piantumate e recinzione in ferro di delimitazione del percorso pedonale.
supporti 143
In votazione

avatar Luigi Maria guffanti

  • Budget Richiesto
  • Minimo:100.000 €
  • Massimo:110.000 €

Descrizione dettagliata

 Rifacimento  dell'intonaco  facciate e rasatura  con intonachino  , tinteggiatura ai silicati  . Inoltre i travetti  a vista saranno carteggiati e rifiniti . Il manto di copertura in coppi  sarà rifatto  e  sarà restaurato il portoncino di ingressoed il piccolo Sagrato in ciotoli  . Importante intervento sarà quello che si opererà sul verde   e consisterà in una  pavimentazione in pietra  del vialetto di accesso completa di cordoli  e di illuminazione  con segnapassi ,  nella posa di panchine  e in uno scivolo . ll vialetto sarà delimitato da  aiuole e da una recinzione in ferro.

Questa antica Chiesina  dai milanesi è  denominata " la Gesetta di lusert " ,  è stata ed è tuttora oggetto di venerazione nonostante sia da tempo sconsacrata . Questo  edificio contiene al proprio interno dei  tesori ed affreschi tra cui un  frammento di  Crocefissione  del sec. XV . Molte sono le leggende e la letturatura presente per questo piccolo gioiellino il cui significato storico e culturale è invece grandissimo all'interno per tutta Milano.

Il poter tramandare nel tempo questo monumento , simbolo del quartiere , è già di per sé un beneficio enorme per la città . Oggi questo intervento così come progettato mira anche a rendere l' Oratorio  più visibile e più fruibile ed a far sì che  lo spazio intorno,davanti e dietro ,ne divenga parte integrante .I Cittadini potranno accedervi più agevolmente , sostarvi e sentirne  la presenza durante l' arco di tutta la giornata. La Zona 6 potrà presentare alla città , e non solo , il proprio simbolo ristrutturato ed ambientato e pronto a " rivivere" ed a ricoprire il proprio ruolo nel tempo che verrà.

Allegati (1)

Video presentazione proposta