RIQUALIFICAZIONE PIAZZA AMBROSOLI

4 anni fa
|
Municipio 7
Piazza Ambrosoli, più che una piazza, è un incrocio tra cinque vie, con al centro un minuscolo sopralzo di asfalto e due cartelli stradali (vedi foto attuali); presenta un elevato grado di pericolosità per gli automobilisti e per i pedoni, e nessuna fruibilità per i cittadini. Quindi, e per ridare dignità e visibilità al ricordo di Ambrosoli, un professionista ed un cittadino milanese per bene, che è stato ucciso per aver voluto compiere sino in fondo il proprio dovere, senza sottostare a pressioni e minacce di alcun genere, è stata predisposta l’idea progettuale di riqualificare gli spazi
supporti 34
In attesa

avatar BRUNO CAPPUCCIO

  • Budget Richiesto
  • Minimo:100.000 €
  • Massimo:500.000 €

Descrizione dettagliata

Le piazze sono sempre state spazi vuoti, ma fatti per essere utilizzati e vissuti dalle persone. Per renderere “piazza”, piazza Ambrosoli, si è pensato di trasformare l’incrocio a cinque vie in una rotatoria a due ingressi e due uscite, ampliando in modo significativo la parte centrale della rotatoria, ed incanalando parte del traffico da Via Paolo Giovio a Via Polibio in un tratto stradale curvo a senso unico; si ottengono alcuni spazi, di cui uno importante (la vera e propria piazza) nel lato tra Via Polibio e Via Salutati (vedi planimetria). Si rimanda al file con la descrizione completa.

Gli spazi di minore dimensione (oggi marciapiedi), ridisegnati, potrebbero avere una bordura a verde a vasconi con alberelli di medio/piccola dimensione, intervallati da vegetazione a cespuglio, pur mantenendo la loro caratteristica attuale di marciapiedi.  Il piano stradale, potrebbe essere rialzato a livello di marciapiedi, essendo garantita la separazione strada/marciapiede dai vasconi piantumati. Il centro della rotonda potrebbe avere una zona centrale a verde, con piccoli cespugli fioriti, e delimitata circolarmente da una sorta di camminamento con fondo in porfido.

Lo spazio più grande, e quindi fruibile da parte dei cittadini, a costituire la vera e propria “piazza” potrebbe avere un fondo “opus incertum” in porfido, a contatto con la parte a verde, oltre che zone erbose piantumate, con alcune panchine tradizionali oppure di nuova concezione. In tale spazio potrebbero essere anche inseriti piccoli spazi da adibire a parcheggio momentaneo di biciclette/motorini in posizione decentrata. In questo spazio potrebbe essere inserita una stele che ricordi Ambrosoli, con una targa in cui ci sia il suo nome ed una scritta che potrebbe essere “doveri e legalità”.

Allegati (2)

stato di fatto attuale della piazza

Descrizione

Video presentazione proposta

Nessun commento inserito