avatar

Fabrizio Bottini

1 anno fa
|

I progetti del Bilancio Partecipativo nascono come «idee dal basso», e per loro natura oggi si esauriscono nella realizzazione della singola idea, trovando senso più generale sia nei processi di approvazione/voto, sia nella collocazione implicita dentro politiche comunali che si sviluppano per altri canali.
Forse sarebbe più produttivo, già in sede di formulazione, trovare un metodo (un «menu a finestra» anziché un campo libero?) per inserire invece ESPLICITAMENTE da subito le idee dentro questi quadri generali, che riguardino il traffico, i servizi, gli arredi, il verde eccetera. Così che anche il valore delle singole trasformazioni appaia per il relativo contributo a processi più ampi.

avatar Bilancio Partecipativo 1 anno fa
avatar Fabrizio Bottini 1 anno fa
avatar Bilancio Partecipativo 1 anno fa
avatar Fabrizio Bottini 1 anno fa