Diamo un tetto alla Piccola Biblioteca Libera e ai suoi libri

1 anno fa
|
Municipio 9
L'idea di Piccola Biblioteca Libera (PiBiLi) è di creare un'area di sosta pubblica dedicata alla lettura, allo studio, al lavoro e al relax che ospiti: 1) Una biblioteca di prestito e consultazione, all'aperto ma attrezzata in modo da poter ospitare i libri e i giornali al riparo dalle intemperie e dal vandalismo. 2) Uno spazio di book crossing, che funzioni col consueto sistema di "prendi un libro, porta un libro". 3) Una ampia area all'aperto attrezzata con tavoli, panche e ombrelloni, ideale anche per ospitare laboratori, presentazioni, piccoli concerti e altre iniziative culturali.
supporti 67
In attesa

avatar Marco Salamon

  • Budget Richiesto
  • Minimo:100.000 €
  • Massimo:150.000 €

Descrizione dettagliata

PiBiLi ha usato strutture esistenti (le Isola Lilla) spostate e sottoposte a un primo restauro, e di alcuni tavoli e ombrelloni acquistati dai volontari che promuovono PiBiLi. Oggi PiBiLi ha il limite di poter essere utilizzata solo nella bella stagione, e necessita comunque di ulteriori restauri. Per poter essere  utilizzabile per la gran parte dell'anno dovrebbe essere completata con una copertura che la protegga sia la parte "biblioteca" che quella "aula di lettura". Questa copertura potrebbe essere fotovoltaico che renda disponibile la corrente 220 per un  impianto di illuminazione e un sistema di videosorveglianza.

La PiBiLi verrà realizzata tra Isola e Porta Nuova, all’incrocio tra via Volturno e via Confalonieri, nell’area pedonale prospiciente il lato est della Casa della Memoria

Si tratta di un’area:

riparata dal traffico automobilistico (quindi tranquilla e piacevole per la sosta e la lettura);

confinante ’area verde tra Bosco Verticale e Casa della Memoria, molto frequentata da adulti, ragazzi e bambini;

facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici (M5 Isola a 150 metri);

-  situata in una area da riqualificare vista la presenza del palazzo da uffici oggi Unipol che attende da tempo di essere terminato. 

La Piccola Biblioteca Libera sarà la prima struttura di questo tipo a Milano. e una delle prime in Italia / Europa. 

Offre diversi vantaggi ai suoi utenti:

- una biblioteca senza muri nè porte, ideale per chi oggi non va in biblioteca

- accessibile a tutti, anche a chi è in carrozzella (scaffali alla giusta altezza, tavoli speciali)

- ideale per leggere, studiare, lavorare, rilassarsi in un luogo tranquillo e piacevole di Milano

- molto adatta a ospitare laboratori. corsi,  iniziative culturali

- facilmente accessibile da tutta la città (2 linee di Metrò entro 5 minuti a piedi) 

Allegati (1)

A Milano nasce la Piccola Biblioteca Libera, senza muri e senza porte