Migliorare riconoscibilità, visibilità e accessibilità delle sedi di servizi rivolti ai cittadini

1 anno fa |
|
Municipio 3
Il progetto prevede, un percorso che garantisca maggiore visibilità e accessibilità mediante l’introduzione di facilitatori sensoriali: segnaletica orizzontale sui marciapiedi, percorsi tattili, cartelli ad elevato contrasto e sistemi di gestione code visivi e sonori. Luoghi interessati: Sede Anagrafica v. Sansovino 9, ATS Ufficio Invalidi, v.Ricordi 1, Biblioteca Com.le di via V. Peroni 56. Per dare risposta alla classica domanda “dove devo andare?” che riguarda sia i numerosi cittadini ipovedenti, sia più in generale le persone con difficoltà nell’orientamento urbano.
supporti 66
In attesa

avatar Marco Boneschi

  • Budget Richiesto
  • Minimo:100.000 €
  • Massimo:300.000 €

Descrizione dettagliata

Adozione di uno standard di facilitatori sensoriali, con i quali costruire percorsi privi di barriere percettive, che indirizzino i cittadini a trovare con poco sforzo i servizi di zona (anagrafe, biblioteche, servizi socio-sanitari, ecc.) Apposizione di segnaletica orizzontale sui marciapiedi antistanti i luoghi pubblici, indicazione dell’ingresso, percorsi tattili e cartellonistica con scritte in grande e a elevato contrasto, che segnalino adeguatamente barriere visive come gradini, scale o porte a vetri, fino ai totem di gestione code nei luoghi d’attesa, forniti di indicatori audio e video

Diverse sedi di servizi pubblici nel Municipio 3 non sono facilmente localizzabili, né fruibili dai cittadini, poiché non si affacciano su strada, ma frappongono cancellate, gradini e altre barriere percettive, che costituiscono un ostacolo per chi ha limitazioni visive. La segnaletica a cartelli, spesso ad altezze diverse, è di dimensioni insufficienti e con colori non abbastanza contrastati, risultando inefficace. I sistemi per la gestione delle code costituiscono un ostacolo: dalle macchine per il rilascio del numero, che sono touch-screen, fino ai counter digitali, privi di sintesi vocale.

Ogni sede di pubblico interesse presente nel territorio del Municipio 3 risulterebbe più individuabile e fruibile dalle persone ipovedenti, che potendo contare solo su un residuo visivo, devono essere facilitate nella rimozione di barriere percettive e nello stabilirsi di percorsi che consentano una maggior autonomia di fruizione. Oltre che da questo target (in continua crescita, data la componente anziana) l’azione sarebbe apprezzata da tutti coloro che ancora si muovono sul territorio, facendo uso dei propri sensi e non di mappe digitali o altri mezzi di geolocalizzazione.

Allegati (3)

Progetto Bilancio Partecipativo.docx

Ingresso Biblioteca VP.jpg

ingresso Municipio.JPG

Nessun commento inserito