Il progetto si propone di riqualificare via Gola per integrarla nel tessuto urbano dei Navigli e rendenderla più accogliente e vivibile, con attenzione anche al vicino spazio condiviso dell’ex-Fornace

Il progetto si è classificato secondo nel Municipio 6 e sarà realizzato nei limiti del budget aggiudicato di 300000 Euro.

VERDE E ARREDO URBANO
- aiuole verdi lungo la via con alberi, piante aromatiche e cespugli - panchine
- pannelli espositivi
- rastrelliere per biciclette

MOBILITÀ E LAVORI PUBBLICI
- nuovi marciapiedi in pietra naturale al livello della strada
- ridisegno dei parcheggi con segnaletica orizzontale e paletti di separazione dal marciapiede

IMPIANTI E SERVIZI
- illuminazione e impianto di irrigazione nelle aiuole lungo la via - fontanelle per acqua potabile
- colonnine con prese elettriche
ex-Fornace:
- cablaggio con rete locale ed hotspot per wi-fi nell’edificio e in via Gola
- server e proiettore per gestire il materiale multimediale
- tendaggi per oscurare le sale

Voti finali
1448
Budget previsto
500.000€
Budget aggiudicato
300.000€
Tipologia
Rigenerazione e decoro urbano
Area di competenza
Mobilità
Supporti prima fase
190
Classifica generale
8
Bonus
Bonus Municipale
Bonus
"Milano Accessibile"
21-05-2019

Si è svolto oggi negli uffici dell'Assessorato alla mobilità e ambiente, un nuovo aggiornamento per il progetto di via Gola, presenti ingegneri dell'area mobilità, assessori Granelli e Lipparini, presidente del Municipio 6 Minniti e comitato proponente. È emersa la necessità di un aggiornamento in tempi brevi per allineare la progettazione con gli interventi di pedonalizzazione previsti dal Municipio 6 per il primo tratto della via, in modo da produrre un disegno comune di miglioramento. 

16-01-2019

Il progetto Ricolleghiamo via Gola è inserito nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2019-21 approvato dalla gIunta comunale l’11 gennaio 2019. Nelle FASI DEL PROGETTO, fase PTOP, è disponibile un estratto. I progetti del Bilancio Partecipativo sono raggruppati in capitoli progettuali cumulativi. Per individuarli fare una ricerca con le parole “Bilancio partecipativo”.

08-11-2018

Ricolleghiamo via Gola: mercoledì 7 novembre i proponenti del progetto Ricolleghiamo via Gola hanno incontrato i tecnici dell’area Mobilità del Comune, per impostare il lavoro progettuale in maniera coerente con il budget aggiudicato e gli interventi già previsti dal Municipio su un tratto della via.

Il progetto del Bilancio Partecipativo si è classificato secondo nel Municipio 6, aggiudicandosi il budget residuale di 300 mila Euro. Il progetto originario, che prevedeva interventi fino a 500 mila Euro, deve quindi essere ridimensionato, operando una selezione ragionata delle priorità.

Insieme al Presidente del Municipio 6, Santo Minniti, presente anch’egli all’incontro, si è valutata la necessità di raccordare il progetto del Bilancio Partecipativo all’intervento di pedonalizzazione che il Municipio si accinge ad avviare. Il progetto del Bilancio Partecipativo sarà invece realizzato in un secondo tempo, e potrà intervenire sia nella nuova area pedonale sia nel tratto restante della via.

Per l’area pedonale, i proponenti propongono di piantumare degli alberi e disegnare a terra dei giochi, come gli scacchi. I tecnici del Comune verificheranno la situazione dei sottoservizi: se il sottosuolo fosse già occupato da cavi e tubature non sarà infatti possibile piantumare alberi. Faranno inoltre un’istruttoria tecnica sui materiali più adatti ai giochi disegnati sull’area pedonale.

Per il tratto restante di via Gola, i proponenti hanno individuato come prioritari il cablaggio e la dotazione dell’ex Fornace di strumenti per la riproduzione multimediale, e la creazione di nuovi punti verdi in prossimità dell’asilo e del giardino Aler.

PTOP
Il Programma Triennale delle Opere Pubbliche costituisce l’elenco, redatto in ordine di priorità, indicante le opere (di importo previsto superiore a 100.000 euro) che l’amministrazione intende realizzare nei tre anni successivi all’approvazione. L’elenco viene poi aggiornato annualmente. Il PTOP deve essere approvato assieme al bilancio preventivo dell’ente, di cui costituisce parte integrante, e deve contenere l'indicazione dei fondi stanziati per attuare i progetti elencati.

Approvato dalla Giunta comunale il Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2019-21

ESTRATTO MIT 28.12.2018.pdf

Via Gola_progetto scomputo oneri_verde_Tav 5_PDC_Opere scomputo_Pr06_SAN-compressed.pdf

PFTE
La progettazione delle opere pubbliche è suddivisa in 3 livelli. In base al nuovo codice degli appalti e delle concessioni il primo livello è costituito dal Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica (PFTE), che individua, tra più soluzioni, quella che presenta il miglior rapporto tra costi e benefici per la collettività, in relazione alle specifiche esigenze da soddisfare e prestazioni da fornire. Ogni proposta vincitrice del Bilancio Partecipativo deve essere accolta in un PFTE che verrà inserito nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche (PTOP).
Post voto
Dopo il voto inizia per i progetti vincitori un lavoro di approfondimento che, con il contributo dei proponenti e delle varie aree tecniche comunali coinvolte, porteranno alla stesura del Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica (PFTE), primo passaggio dell’iter di realizzazione dell’opera.

Incontro di co-progettazione proponenti tecnici, 7 novembre 2018

Descrizione
avatar Monica Linzalata 4 mesi fa
avatar Alessandro Antognozzi 3 mesi fa
avatar Bilancio Partecipativo 3 mesi fa
avatar Elsa Carini 3 mesi fa
avatar Bilancio Partecipativo 3 mesi fa